TAAF - Laboratorio di ceramica


Vai ai contenuti

Menu principale:


Il bucchero

Attività

Il bucchero etrusco è caratterizzato dall'uso di argille più raffinate e sottili dal colore completamente nero. Il vasellame è generalmente foggiato al tornio, con l'ausilio di stampi oppure a colombino.
I procedimenti adottati dai vasai etruschi per produrre il bucchero erano:
1) II vasellame veniva foggiato con argille molto raffinate con possibili aggiunte di additivi come la polvere di carbone.
2) II prodotto andava poi cotto in atmosfera molto riducente (mancanza di ossigeno) che portava alla trasformazione dell'ossido ferrico in ossido ferroso con assunzione di carbonio, che ne determinava il colore nero.
3) Gli oggetti venivano successivamente lucidati ancora caldi, strofinandoli dopo averli cosparsi con cera o resine, ottenendo una superficie lucida.Oggi si adatta il tradizionale forno a legna a quello a gas con particolari accorgimenti, costruendo cioè una scatola di lamiera metallica di 2-3 mm di spessore, della dimensione della camera di cottura del forno, con un coperchio che sigilli bene l'apertura.
Si esegue il vaso o qualsiasi altro oggetto con un'argilla ricca di ossido di ferro; raggiunta la durezza cuoio si procede alla levigatura con una stecca di legno. Completata l'essiccazione dell'oggetto si procede alla cottura come segue:
• si mettono degli spessori di 5-6 cm di altezza sul fondo del contenitore metallico e si dispongono dei pezzetti di legna prima di poggiare un piano di materiale refrattario sugli spessori;
• i sistemano gli oggetti da cuocere in modo che non si tocchino tra di loro, per permettere una buona circolazione del fumo che si svilupperà all'interno della scatola metallica;
• si dispone quindi un pezzo di rete metallica al di sopra degli oggetti, agganciata a degli appositi ganci saldati alle pareti del contenitore: formerà un piano che verrà riempito di pezzetti di legna. Per una migliore riuscita del colore nero, la legna non deve bruciare a contatto diretto con i pezzi;
• si chiude bene il contenitore con il coperchio, sigillandolo con un cordoncino di argilla. Infine si mette il contenitore metallico nel forno a gas e si inizia la cottura.La temperatura ottimale per ottenere un bel nero con riflessi argentati è attorno ai 700-750 °C.

[ Immagini ]




Torna ai contenuti | Torna al menu